...Torna alla Home 

INCONTINENZA

Se una persona soffre di patologie croniche che causano importanti problemi di incontinenza p uò richiedere al proprio Distretto Sanitario tutto ciò che può servirle (i cosiddetti “ausili per l’incontinenza”), per limitare al massimo il disagio:

  • pannoloni a mutandina, sagomati o rettangolari;
  • cateteri esterni o interni;
  • sacche di raccolta urina da giorno e da notte;
  • traverse salvamaterasso.

Per ottenere ciò di cui ha bisogno deve ottenere prima di tutto una prescrizione del medico di base di visita specialistica (urologo, geriatra, neurologo...)

NON E’ PIU’ NECESSARIO IL CERTIFICATO DI INVALIDITA’ PER OTTENERE LA PRIMA FORNITURA

 

... IL PRIMO PASSO ...

LA PRENOTAZIONE DELLA VISITA MEDICA SPECIALISTICA

Il medico di medicina generale deve prescrivere una visita medica specialistica (urologica, geriatrica, neurologica a seconda dei casi) nella quale deve indicare la diagnosi e la necessità di ausili per l’incontinenza. Il medico può, se ritiene che sia necessaria, prescrivere una visita specialistica domiciliare.

Visita ambulatoriale. La prenotazione di una visita ambulatoriale presso l’ASL 1 può essere effettuata:

  • presso gli sportelli prenotazioni CUP del distretto (Via San Secondo, 29 bis; Via Petitti, 24; C.so Corsica, 55; Via Farinelli, 25)
  • oppure telefonando al Call Center 840.705007  dalle ore  8,30 alle 16,30 al costo di uno scatto alla risposta pari a € 0,0656 + IVA
  • oppure prenotando tramite Internet una chiamata da parte del CUP

Visita domiciliare. La prenotazione della visita domiciliare può essere fatta solo presso gli sportelli prenotazioni del distretto sanitario di residenza.

  • Distretto 1 – Via San Secondo, 29 bis  (sportelli prenotazioni)

Orario: lunedì, martedì, mercoledì, e venerdì 10.00 - 13.30; il giovedì 10 – 13.00 e 14.00 – 16.00

  • Distretto 8 – Via Petitti, 24  (presso la segreteria del distretto)

Orario: dal lunedì al venerdì 8.00 – 12.00; il martedì anche al pomeriggio 14.00 – 16.00

  • Distretto 9 – C.so Corsica 55 (sportelli prenotazioni)

Orario: lunedì, martedì, giovedì, e venerdì 10.00 - 13.30; il mercoledì 10 – 13.00 e 14.00 – 16.00

  • Distretto 10 – Via Farinelli 25 (sportelli prenotazioni)

Orario: martedì, mercoledì, giovedì, e venerdì 10.00 - 13.30; il lunedì 10 – 13.00 e 14.00 – 16.00

 

... IL SECONDO PASSO ...

LA VISITA MEDICA SPECIALISTICA

Il medico specialista deve:

  • certificare l’incontinenza stabilizzata e la patologia da cui deriva
  • prescrivere gli ausili di cui si ha bisogno indicandone la tipologia (pannoloni, traverse, cateteri, ecc.) la misura, il codice del nomenclatore ed il fabbisogno trimestrale.

La visita specialistica deve essere effettuata da un medico operante presso una struttura pubblica, una Azienda Sanitaria Locale oppure presso una Azienda Ospedaliera; è accettata la prescrizione di un medico operante presso una struttura privata (ad esempio casa di cura accreditata – cioè “convenzionata”) solo nel caso in cui il medico specialista, sulla prescrizione, certifichi che la persona sta per essere dimessa e che necessita degli ausili per rientrare presso il proprio domicilio.

In nessun caso è accettata la prescrizione di un medico privato, anche se specialista, che abbia effettuato la prescrizione durante una visita ambulatoriale “a pagamento”, utilizzando il suo ricettario personale.

Il medico specialista deve scrivere la prescrizione su ricettario regionale o su carta intestata della struttura pubblica presso cui opera: non è necessario utilizzare un modulo specifico.


.. IL TERZO PASSO... 

L’AUTORIZZAZIONE

L’autorizzazione è una prescrizione scritta su ricettario regionale nella quale sono riportati la tipologia di ausili con il relativo codice, il quantitativo necessario per tre mesi ed il relativo importo autorizzato.

Per ottenere l’autorizzazione bisogna presentarsi agli uffici amministrativi, personalmente oppure delegare una persona di fiducia, con:

  • la prescrizione del medico specialista;
  • la tessera sanitaria
  • l’eventuale delega dell’interessato se si presenta un familiare o un terzo.

Gli uffici amministrativi del distretto sono i seguenti:

  • Distretto 1 – residenti nella circoscrizione 1 – Centro Crocetta San Secondo: Via San Secondo 29 bis  tel. 011/5662387 dal lunedì al venerdì 8.30 – 12.30 30; il giovedì 10 – 13.00 e 14.30 -16.
  • Distretto 8 – residenti nella circoscrizione 8 – San Salvario Cavoretto Borgo Po: Via Petitti 24 tel. 011/5665809 dal lunedì al venerdì 8.30 –12.30; il martedì anche 14.30 -16
  • Distretto 9 – residenti nella circoscrizione 9 – Lingotto Nizza Millefonti: C.so Corsica 55 tel. 0115665285 dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30; il mercoledì anche 14-16
  • Distretto 10 – residenti nella circoscrizione 10 – Mirafiori sud: Via Farinelli 25 tel. 0115664078 dal lunedì al venerdì 8.30-12.30; il lunedì anche 14 - 16

 

.... IL QUARTO PASSO ...

LA FORNITURA DEGLI AUSILI

Per ritirare gli ausili di cui si necessita esistono due possibilità:

  • fornitura diretta
  • fornitura indiretta

La fornitura diretta consiste nel farsi portare a casa il quantitativo desiderato di ausili nei limiti della prescrizione trimestrale. E' garantita dall’Azienda Sanitaria senza spese per l’interessato. E’ sufficiente richiederla al momento in cui si chiede l’autorizzazione.

La fornitura indiretta consiste nel rivolgersi ad una farmacia oppure una ditta convenzionata con il Servizio Sanitario per la fornitura di tali ausili. E' necessario ritirare l’autorizzazione per tre mesi e ritirare quanto dovuto. Il prezzo autorizzato dall’A.S.L. è quello fissato dalla Regione Piemonte con apposita deliberazione (DGR 8/3/04, n. 32-11942).

 

DOPO TRE MESI ....

..... e terminata la scorta di ausili, è necessario:

  • in caso di fornitura diretta, telefonare all’ufficio competente del suo distretto (si veda sopra) per la consegna al domicilio;
  • in caso di fornitura indiretta, telefonare all’ufficio competente per farsi preparare l’autorizzazione per la fornitura trimestrale che dovrà essere ritirata dall’interessato o da un suo delegato e ritirare gli ausili dal rivenditore di fiducia (farmacia o altra ditta autorizzata).

Successivamente, l’ufficio competente chiede che l’interessato presenti la domanda di riconoscimento di invalidità civile in Via Farinelli, 25 presso l’Ufficio Invalidi Civili dell’ASL 1.

Se per qualsiasi motivo le necessità dovessero cambiare (ad esempio: le serve un numero maggiore di pannolino oppure una tipologia diversa), è necessario richiedere nuovamente una visita specialistica e farsi autorizzare la nuova prescrizione.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi anche a:
INFORMAHANDICAP
Via San Secondo 29 bis  Torino  -  tel. 0115662039
Orario:
lunedì, mercoledì e venerdì 10 – 13

In caso di necessità è possibile concordare con il dott. Baldi un appuntamento al di fuori di questi orari

top 
 
 


Guide monografiche
Informazioni che superano le barriere
Informadisabile Torino
InformadisAbile Comune di Torino